Senza biglietto sul treno (e armato) aggredisce agenti, arrestato un giovane sul Gargano

A seguito della perquisizione personale, occultato nella tasca della giacca, è stato rinvenuto e sequestrato un coltello

Poco prima della partenza di un convoglio delle Ferrovie del Gargano, diretto a Ischitella, il capotreno ha richiesto l’intervento della Polizia Ferroviaria, poiché a bordo era presente un passeggero, un cittadino gambiano titolare di permesso di soggiorno e con precedenti, sprovvisto di biglietto, ma intenzionato a proseguire il viaggio senza pagare.

Sul convoglio gli agenti, nel procedere al controllo, sono stati ripetutamente offesi ed oltraggiati dall’uomo che si è anche scagliato contro i poliziotti, nel tentativo di darsi alla fuga.

Intervenuti altri operatori Polfer, lo straniero è stato ammanettato e dichiarato in arresto per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, nonché per interruzione di servizio pubblico e condotto presso il carcere di Foggia su disposizione del magistrato. 

A seguito della perquisizione personale, occultato nella tasca della giacca, è stato rinvenuto e sequestrato un coltello e, pertanto, il giovane dovrà rispondere anche di porto abusivo di armi. Uno dei due agenti intervenuti per primi, è ricoverato presso l’Ospedale Civile di Foggia per una frattura scomposta dell’avambraccio sinistro.