Trans pestata a sangue a Foggia, condannato 20enne. Coinvolti anche due minorenni

Soldo ha optato per il giudizio abbreviato davanti al gup, che l’ha condannato a 3 anni. In attesa di giudizio l’amico Tucci

Colpevole di concorso in lesioni e tentata rapina. Condannato a 3 anni di carcere (l’accusa ne chiedeva 4) Samuele Soldo, ventenne foggiano, un componente del gruppo di quattro persone che il 19 aprile scorso pestarono una transessuale nei pressi della stazione. Pretesero sesso e al rifiuto si scagliarono con violenza contro la vittima. I quattro imputati – due maggiorenni e due minorenni, tutti foggiani – furono arrestati il 24 maggio dagli agenti della sezione Antirapina della squadra mobile.

Processo diviso in tre tranche: Soldo ha optato per il giudizio abbreviato davanti al gup, che l’ha condannato a 3 anni; Gabriele Alessandro Tucci di 21 anni, è in attesa di giudizio davanti alla sezione collegiale del tribunale; per i due minori si valuta l’eventualità della messa alla prova, ossia sospensione del processo e progetto educativo predisposto dai servizi sociali minorili. In caso di esito positivo estinzione del reato e proscioglimento.

“Vieni qui, facci un p… Sta put… di merda, sei un ri… Fermati. Schiattiamolo in corpo, togliamoci la borsa”, queste le frasi dei quattro aggressori riferite dalla vittima durante il processo. La transessuale, parte civile nel processo, ha spiegato che i giovani pretesero sesso e al rifiuto si scatenarono contro di lei.



In questo articolo: