Antonio e Paolo avevano perso tutto, ora hanno una casa dignitosa grazie a progetto foggiano

Sostenuti dall’equipe di “Abitare le Relazioni” e dai “Fratelli della Stazione”, i due amici si sono rifatti una vita. “Basta crederci”

Una storia di riscatto raccontata dalla pagina Facebook “Abitare le Relazioni”, progetto di Housing Sociale attivo in Capitanata e realizzato con il sostegno di Fondazione con il Sud, rivolto a soggetti deboli. L’iniziativa propone soluzioni abitative, accoglienza, formazione, tirocini e reinserimento lavorativo e sociale.

“Antonio e Paolo, due percorsi di vita diversi – si legge -, si ritrovano in un dormitorio per senza fissa dimora. Lì diventano grandi amici, si sostengono a vicenda senza farsi risucchiare dai grandi disagi della vita di strada. Tramite i “Fratelli della Stazione”, altra splendida realtà del nostro territorio, entrano in contatto con “Abitare le Relazioni” e, dopo un breve percorso con la nostra equipe, sono stati inseriti nel progetto di housing sociale. Adesso vivono in una casa dignitosa, condividendo le loro giornate e dandosi da fare. Inoltre, non hanno dimenticato i loro compagni di strada e continuano a dare loro sostegno e speranza. Il riscatto umano, a volte, è a un passo da noi – concludono -. Basta crederci!”.

Abitare le Relazioni” è sostenuto da Fondazione con il Sud e realizzato da Fondazione Siniscalco Ceci-Emmaus, Consorzio Mestieri Puglia, Aranea – Consorzio di cooperative sociali, SMILE Puglia e Comunità Emmaus.