Riecco il “pattuglione anticrimine”: a Foggia arrestato panettiere dell’ex Onpi

Diversi i posti di blocco e controllo messi in atto dai militari dell’Arma anche in questo weekend in tutta l’area di Capitanata. Beccato 44enne nel noto edificio di corso del Mezzogiorno

I carabinieri del Comando Provinciale CC di Foggia, anche durante questo fine settimana, hanno riproposto un nuovo “pattuglione anticrimine” in tutto il territorio della Capitanata, per contrastare così qualsivoglia attività di criminalità diffusa a tutela della collettività ed in generale della sicurezza pubblica. Tutte e 7 le Compagnie Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia hanno così pattugliato la città di Foggia come l’intera provincia. Diversi i posti di blocco e controllo messi in atto dai militari dell’Arma, oltre che di prevenzione in generale. Oltre trecento gli automotoveicoli controllati e così identificati i relativi conducenti e passeggeri, alcuni anche con precedenti e di interesse operativo. Una particolare attenzione è stata nuovamente rivolta ai soggetti già sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari o a quella detentiva della detenzione domiciliare presenti sul territorio. In particolare, sono stati arrestati, per reati vari.

Proprio nel capoluogo dauno, i carabinieri della Sezione Radiomobile del N.O.R. della Compagnia hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti un panettiere 44enne, già noto alle Forze dell’Ordine, domiciliato nel noto palazzo “ex Onpi”. L’uomo è stato trovato in possesso di circa un etto di hashish, tra sigarette artigianali già preparate per la conseguente attività di spaccio ed un altro quantitativo nascosto presso la sua abitazione. Dopo il relativo arresto, su disposizione del pm di turno, il 44enne è stato temporaneamente ristretto agli arresti domiciliari in attesa della relativa udienza di convalida per “direttissima” davanti al Tribunale di Foggia.



In questo articolo: