Volto fratturato e perdita parziale della vista, sotto i ferri a Casa Sollievo giovane migrante preso a sassate a Foggia

Sarà operato nei prossimi giorni dall’equipe della Maxillo Facciale con l’ausilio della navigazione chirurgica e della Tac intraoperatoria

“Stavo con i miei amici in bicicletta, stavamo andando in campagna per lavorare, quando si sono avvicinati con la macchia e mi hanno buttato qualcosa in faccia. Poi sono caduto a terra”. Il racconto dell’ennesimo episodio di cronaca ai danni dei braccianti stranieri è di Kemo, ragazzo di 22 anni del Gambia ferito da un lancio di pietre da un auto mentre si recava a lavoro nei campi, lungo la statale 89.

È stato trasferito martedì in Casa Sollievo della Sofferenza da un ospedale del foggiano. Gli hanno riscontrato una frattura all’orbita e allo zigomo con perdita parziale della vista. Sarà operato nei prossimi giorni dall’equipe della Maxillo Facciale con l’ausilio della navigazione chirurgica e della Tac intraoperatoria.