Salvini su arresto Potenza: “Chi sbaglia paga ovunque, da Bolzano a Lampedusa”

D’Eramo: “Eletto sindaco con una lista civica e avvicinatosi alla Lega (non risulta iscritto al momento) solo pochi mesi fa e senza alcun incarico di partito”

“Chi sbaglia paga ovunque, da Bolzano a Lampedusa”. lo afferma il ministro dell’Interno Matteo Salvini parlando con i giornalisti a Bibbiano, paese del reggiano dove è scoppiato lo scandalo dei presunti affidi illeciti di minori, in merito all’arresto del sindaco leghista di Apricena (Fg), Antonio Potenza.

Anche il segretario segretario regionale della Lega Salvini Premier Puglia, Luigi D’Eramo, ha commentato l’inchiesta giudiziaria:  “Chi sbaglia paghi. Sempre. Confidiamo in un lavoro rapido della magistratura, ma nessuno strumentalizzi scaricando sulla Lega gli errori, sebbene presunti, di un singolo, eletto sindaco con una lista civica e avvicinatosi alla Lega (non risulta iscritto al momento) solo pochi mesi fa e senza alcun incarico di partito”.