Parco del Gargano, Emiliano dà l’ok. Sarà Pasquale Pazienza il nuovo presidente dell’ente

Il governatore concede il suo assenso, ira di Cera: “Una nomina dall’alto, con i pentastellati a fare ancora una volta da comparsa”

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha espresso formale intesa al Ministro dell’Ambiente per la nomina alla presidenza del Parco Nazionale dell’Alta Murgia di Francesco Tarantini e alla presidenza del Parco Nazionale del Gargano di Pasquale Pazienza. 

Il presidente Emiliano ha inoltre incontrato oggi il sindaco metropolitano di Bari con i sindaci della comunità del parco dell’Alta Murgia che hanno condiviso l’intesa.

Cera: “Nomina non condivisa, Gargano seppellito dal Palazzo”

“Tre anni di attesa per mettere da parte le giuste aspettative del Gargano e procedere a una nomina dall’alto, con i pentastellati a fare ancora una volta da comparsa. Il palazzo ha seppellito il cittadino garganico e i suoi amministratori, chiamati a ingoiare una nomina di parte, non condivisa con il territorio”. A dichiararlo è il consigliere regionale, Napi Cera.

“Il Parco del Gargano avrà un nuovo presidente, ma quale prezzo pagheranno i garganici, vilipesi nelle loro legittime aspettative e mortificati nelle loro ambizioni, svenduti a una logica spartitoria che richiama il peggio della prima repubblica.
Serviva una svolta. Libera da condizionamenti e da inciuci, capace di essere ampiamente rappresentativa del Gargano. Un presidente a conoscenza di tutti i problemi che attanagliano il Promontorio e l’area protetta del Parco.
Non serviva un manager multilingue – conclude -, ma un presidente che parla una lingua sola: quella di un territorio che è stanco di subire scelte e di accogliere soluzioni nate lontane dal Gargano e per questo controproducenti per lo sviluppo del territorio”.

Resta aggiornato su Facebook, clicca qui -> http://www.facebook.com/immediatonet