Mancano i fattorini, chiude “Moovengo” a Manfredonia. “Tante richieste ma scarsa voglia di lavorare”

Moovengo, la app del cibo a domicilio creata a Foggia ha dovuto chiudere a Manfredonia per assenza di fattorini, nonostante gli articoli e i ripetuti annunci a pagamento di richiesta di personale.
Non è bastato l’entusiasmo dell’ideatore Paky Russo per tenere vivo il business, i riders, ribattezzati moovers, scarseggiano nella città di Manfredi. Tanto che l’informatico ed esperto di startup si era messo a fare il fattorino lui stesso per dare seguito agli ordini, che arrivavano copiosi sull’app, indirizzati verso i migliori e più glam ristoranti di Manfredonia.

“Avevamo fatto il botto di ordini, viaggiavamo su centinaia di ordini al giorno, ma purtroppo non riuscivamo a garantire il servizio, per insufficienza di fattorini – dice Russo -. Per non creare il disservizio abbiamo dovuto chiudere, a me piace mantenere la qualità elevata e con soli 5 moovers non potevamo garantirla. Il business a Manfredonia è scoppiato molto più che a Foggia, era diventato in brevissimo tempo una moda. Ci chiamavano da Siponto, Comparti, Manfredonia, ma non c’è gente disposta a fare il fattorino. Ci hanno detto che si stancavano in bici, eppure facevano circa 40 euro al giorno, più le mance, per poche ore, quelle serali. I commercianti e i ristoratori si sono detti dispiaciuti, ma per loro non è una novità: pure loro non riescono a trovare personale, poca gente vuole lavorare a Manfredonia”.