Servizio civile, giovani impegnati in assistenza ad anziani soli. Consiglio dei Ministri apre bando a Vico del Gargano

Ai volontari, ragazze e ragazzi con età compresa tra i 18 e i 28 anni, in cambio del loro impegno, sarà corrisposto un compenso mensile di 433,80 euro

È stato approvato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Politiche Giovanili, il progetto ideato e presentato dal Comune di Vico del Gargano e denominato “Un sereno domani…A Vico 2019”. Si tratta di un progetto di Servizio Civile che prevede l’impiego di quattro persone, ragazze e ragazzi con età compresa tra i 18 e i 28 anni. I giovani, che saranno selezionati nelle prossime settimane dopo l’attivazione di specifico bando e l’apertura dei termini per la presentazione e l’esame delle domande di partecipazione, saranno impegnati per 12 mesi e 25 ore la settimana in una iniziativa in favore degli anziani, contro l’isolamento e la solitudine delle persone ultrasessantacinquenni. Tutti i dettagli dell’iniziativa saranno illustrate nelle prossime settimane, così da fornire ogni utile informazione a quanti vorranno partecipare al progetto presentando la propria domanda per la selezione.

Ai giovani volontari, in cambio del loro impegno, sarà corrisposto un compenso mensile di 433,80 euro. “Un sereno domani…A Vico 2019” è un progetto ideato per rafforzare i legami di Comunità e solidarietà, sviluppare una rete di attività che possano essere utili – per la propria crescita personale – sia ai volontari sia ai beneficiari del Servizio Civile. Per cultura, valori e conformazione demografica, Vico del Gargano è una città che conserva ancora un forte senso di solidarietà verso i propri anziani. La popolazione ultrasessantacinquenne vive soprattutto nel cuore del centro storico cittadino e, in alcuni casi, anche nelle zone rurali e nelle frazioni balneari. Il progetto del Comune di Vico del Gargano, approvato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha l’obiettivo di alleviare il senso di solitudine e l’isolamento vissuto da molti anziani.