Emergenza abitativa, le mamme dei container sono pronte a protestare se non ci sarà tavolo in Prefettura

Tonia Ianzano: “Ci stanno prendendo un po’ troppo in giro, i giorni passano e qui nei container si muore di caldo”, è consapevolezza

Non scherzano le mamme dei container in Via San Severo né ci stanno ad una strumentalizzazione politica. Dopo aver protestato sotto alla nuova sede del Consiglio regionale, si aspettavano una risposta dal Governatore Michele Emiliano e una risoluzione immediata da parte del sindaco Franco Landella, impegnato in questi giorni col Foggia Calcio e col Cis. Le temperature torride però sono intollerabili. E le donne sono ormai stanche di sopportare una vicenda che dura da 15 anni.

“Se entro domani non ci faranno sapere per il tavolo al prefetto per l’emergenza abitativa noi lunedì manifesteremo avanti al Comune e al Prefetto”, osserva una delle leader della protesta, la signora Tonia Ianzano, che vive ancora con una figlia malata in un container di 25 metri quadrati. “Ci stanno prendendo un po’ troppo in giro, i giorni passano e qui nei container si muore di caldo”, è consapevolezza.