Europee, Elena Gentile dimezza le preferenze e dice addio a Bruxelles. Bocciata anche Barbara Matera

Europee amare per i candidati della provincia di Foggia, fuori dirigente cerignolano del Pd e la storica candidata del centrodestra lucerino

Europee amare per l’ex assessore regionale e parlamentare a Bruxelles, Elena Gentile. Il medico di Cerignola è fuori dal parlamento europeo. Rispetto alle scorse elezioni, ha dimezzato le preferenze nella lista del Pd (quasi 150mila voti nel 2014, ne ha raccolti “solo” 77mila all’ultima tornata), scivolando così al quinto posto, preceduta da Pina Picierno. Anche l’altra foggiana, la lucerina Barbara Matera (FI), candidata storica del centrodestra, ha dimezzato le proprie preferenze (si è fermata a quota 35.499), ed è lontana dai posti eleggibili.

Nella circoscrizione Sud, dove si è imposto il M5S, a spuntarla sono stati i pugliesi Chiara Gemma (84.526 preferenze) e l’eurodeputato uscente di Taranto Rosa D’Amato (38.164). Nella Lega sono a Bruxelles l’imprenditore Massimo Casanova (64.421) e il consigliere regionale salentino Andrea Caroppo (50.314). L’ex governatore pugliese Raffaele Fitto approfitterà del posto lasciato libero dalla prima in lista, Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia).

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come