Sospetto caso di meningite a Cerignola, bimbo di 11 anni trasferito all’Ospedale Giovanni XXIII

Il piccolo è stato trasportato al Pronto soccorso del Tatarella prima del trasferimento. Attivati tutti i protocolli di sicurezza

Un caso di sospetta meningite è stato segnalato a Cerignola. Secondo le prime informazioni disponibili, ad essere ricoverato all’ospedale Giovanni XXIII di Bari è un bimbo di 11 anni del centro ofantino. Il piccolo sarebbe stato portato inizialmente al Pronto soccorso del Tatarella per via della febbre alta, del forte mal di testa e di alcune piccole emorragie. Per il centro di prevenzione dell’Asl di Foggia, bisognerà accertare la tipologia di meningite riferibile al caso specifico, perché sembrerebbe che al piccolo sarebbe stato somministrato (all’età di due anni) il vaccino contro il meningococco di tipo B.

I sanitari del nosocomio, dopo averlo visitato, hanno deciso per il trasferimento immediato del piccolo paziente. Sono stati attivati tutti i protocolli di sicurezza e profilassi dopo i controlli e le verifiche a scuola e nei luoghi frequentati abitualmente dal bambino. Anche negli ambienti familiari sono state attivate tutte le procedure previste dal protocollo.