Sconfitta amara per il Foggia: tante occasioni ma zero gol! Vince il Venezia 1-0 su rigore

I rossoneri cadono al Penzo: dominio nel primo tempo, poi tensione alle stelle e tante, troppe chance perse! I tre punti vanno alla squadra di Cosmi

Tante occasioni ma zero gol. Il dominio del match non basta ai rossoneri. 1 a 0 il risultato finale. In gol Di Mariano per i padroni di casa su calcio di rigore. Rossoneri sempre a 30 punti in classifica.

La cronaca

Mister Grassadonia conferma il 3-5-2 con Leali tra i pali; Martinelli, Billong, Ranieri a comporre il muro difensivo. Greco in cabina di regia ai suoi lati Gerbo e Deli, sulle fasce Zambelli e Kragl. In attacco la coppia Mazzeo e Iemmello. Il Foggia parte subito carico ed aggressivo. Al 7′ Greco inventa per Deli che di testa sfiora la traversa. Mazzeo e Kragl, poco dopo, sparano troppo alto di prima intenzione. Rossoneri subito vicini al vantaggio. Al 16′ rasoterra destro del numero 10 del Foggia! L’azione nata dal fraseggio tra Iemmello e Mazzeo trova l’imbucata di Deli, la palla termina di poco a lato. I padroni di casa faticano a trovare spazio. Al 28′ si sveglia il Venezia: Pinato col sinistro avverte Leali ma spara alla stelle! Poco dopo si sblocca il match. Al 34′ su corner Lombardi va a terra dopo un contatto in area con Iemmello: è rigore per il Venezia. Batte Di Mariano, la sfera impatta sul palo interno e rimbalza nell’angolino. 1 a 0. Ammonito Zambelli per fallo tattico su Pinato. Si chiude la prima frazione di gioco, veneti in vantaggio, rossoneri nonostante il dominio e il possesso palla vanno a riposo sotto di un gol.

In avvio di ripresa gran cross di Kragl dalla sinistra per Zambelli, la sfera sfiora di poco la traversa. Che occasione poco dopo con Iemmello! Il numero 9 non inquadra lo specchio della porta. Punizione di Schiavone, Martinelli spazza, mentre cresce il nervosismo in campo, i rossoneri protestano con l’arbitro per alcune decisioni. Al 58′ fallo di mano di Schiavone. Brividi col tedesco sul punto di battuta ma la sfera sfiora ancora la porta di Vicario. Esausto Zambelli, entra Agnelli. Gialli per Pinato e Lombardi che atterra Deli. Conclusione alle stelle di Kragl. Fiammata di Gerbo, ma la sfera non si deposita in rete! Ancora pericoloso il tandem Mazzeo-Iemmello, Vicario dice no! Grassadonia lancia Chiaretti per Deli. Nel finale entra il giovane Matarese per Gerbo. Foggia con 4 attaccanti! Giallo per Besea per fallo su Chiaretti al limite dell’aria. Ultima occasione per Kragl, il muro veneto  spazza via. Arriva il triplice fischio, vince il Venezia.