Candidati invadono la città coi 6×3, nessuno spazio per il musical dei ragazzi Down “Mamma mia!”

Niente da fare per le affissioni pubbliche, tutte già occupate in vista delle Amministrative di fine maggio

“Non c’è posto sui manifesti 6×3 della città di Foggia per i ragazzi Down. Tutti occupati dai candidati alle prossime elezioni comunali. Una coincidenza, certo. Ma uno spazio maxi che promuova lo spettacolo dei ragazzi per il momento non si riesce proprio a trovare”. È quanto si legge sulla Gazzetta del Mezzogiorno che nell’edizione odierna ha dato spazio al caso del musical “Mamma mia!” che, al momento, non riesce a pubblicizzarsi sui manifesti a causa della flotta di candidati alle Amministrative di fine maggio. “Forse qualcosa si libererà dal 24 aprile – si apprende sulla testata pugliese -, quando per legge i candidati devono sloggiare dalle affissioni sui 6×3. Si farà in tempo per sabato 27? In quella data, infatti, al teatro Giordano va in scena il musical “Mamma mia!”, organizzato dalla Aipd (associazione italiana persone Down) e dalla Vogue Dance School di Foggia. L’organizzazione aveva pensato di acquistare gli spazi per l’affissione pubblica, ma ha dovuto obtorto collo fare un passo indietro”.

E ancora: “Ora nessuno vuol parlare di questa storia di cui la Gazzetta è venuta a conoscenza casualmente. Ma sta di fatto che la proposta ventilata a più di qualche candidato di cedere un proprio spazio, anche solo per un giorno, per pubblicizzare lo spettacolo non sarebbe stata presa in considerazione da nessuno. E qualcuno avrebbe opposto un secco “no”. La questione è stata molto dibattuta sui social, per questo è diventata pubblica e dunque ne parliamo. I ragazzi, a quanto pare, ci sarebbero rimasti male anche se la polemica è rimasta ai margini delle prove per lo spettacolo”.

“I ragazzi – si legge infine sul giornale – sono andati in scena lo scorso anno con lo spettacolo “Grease”, l’esperimento è andato a buon fine al punto che quest’anno si replica. Se poi ci sarà qualcuno disposto a farsi più in là, i ragazzi-attori foggiani non potranno far altro che ringraziare”.



In questo articolo:


Change privacy settings