Il questore ufficializza l’addio di D’Agostino e Pititto. “Foggia una realtà che forma come poche altre”

L’ormai ex vicequestore vicario: “Saluto la città che mi rimarrà sempre nel cuore per tutte le cose positive che mi ha saputo proporre”

Tempo di cambiamenti nella Questura di Foggia. Come anticipato da l’Immediato nei giorni giorni, saluta il capoluogo dauno Alfredo D’Agostino, dopo circa tre anni da vice questore vicario. Al termine della conferenza stampa sull’operazione “Udor”, il questore Mario Della Cioppa lo ha salutato così: “Devo dare l’ufficialità della promozione del dottor D’Agostino alla qualifica di dirigente superiore che lo porterà via dalla Questura di Foggia. Giovedì lascerà definitivamente la città. Andrà a Roma per un breve corso di formazione a seguito del quale avrà un nuovo incarico in altra realtà ancora da scoprire”.

Ufficiale anche la promozione del vicequestore Roberto Pititto, capo della squadra mobile di Foggia. Per lui c’è il passaggio a Primo Dirigente perciò lascerà l’incarico molto presto, intorno ad inizio maggio. Al suo posto il barese, Antonio Tafaro.

“Foggia è una realtà che indiscutibilmente forma – ha detto D’Agostino -. Un’esperienza che mi sarà utile in futuro. Dal questore Della Cioppa ho appreso davvero tanto e voglio ringraziarlo pubblicamente oggi. Saluto la città che mi rimarrà sempre nel cuore per tutte le cose positive che mi ha saputo proporre”.