Amministrative San Severo, Caposiena stretta all’angolo. Pronta a cedere sulle Primarie, per non lasciare a Bocola il centrodestra

L’azzurra Rosa Carolina Caposiena è chiamata a fare le Primarie, pena la fuoriuscita da Forza Italia

Pieno caos a San Severo, pare stretta all’angolo Rosa Carolina Caposiena, dopo la richiesta di Ettore Censano ad un sacrificio in nome del centrodestra unito e dopo la perorazione a mezzo stampa e non solo del dirigente regionale azzurro Mauro D’Attis.

Caposiena è chiamata a fare le Primarie, pena la fuoriuscita da Forza Italia. Correre in una competizione contro chi fino a ieri è stata alleata di Francesco Miglio, pur con la nuova pettorina della Lega, ottenuta grazie ai buoni uffici di Lucio Tarquinio amico dell’ex fittiano Andrea Caroppo, o spaccare il centrodestra e lasciare a Marianna Bocola pezzi importanti della coalizione? “Se non partecipo, il centrodestra diventa lei”, ha confidato in queste ore Caposiena agli amici.

È questo il dilemma. Se Caposiena non partecipa alle Primarie rischia di lasciare tutto il suo campo alla nuova arrivata, se partecipa rischia comunque sia di perdere sia di veder frantumata l’alleanza se dovesse vincere. Bocola, forte dei vari damoniani e civici che la sostengono, potrebbe sfilarsi un attimo dopo e tornare con Miglio. Stretta in una strategia lose-lose, per aver perso tempo, Caposiena deve adeguarsi.