Scontro politico tra Napi Cera e i leghisti. “Ci attacca, ma la Lega è ormai un partito a due cifre”

In un video virale Cera junior aveva minimizzato la forza della Lega in provincia di Foggia

Scontro politico tra i leghisti e i centristi capitanati dal giovane consigliere regionale Napi Cera. In un video virale Cera junior (in alto a sinistra) aveva minimizzato la forza della Lega in provincia di Foggia.

L’UDC è in crescita, nonostante qualcuno provi a fare della matematica un’opinione. Dopo il risultato deludente del 4 marzo, dove al di fuori di Foggia abbiamo tenuto il 6%, oggi anche in Capitanata torniamo a crescere. Le ultime elezioni provinciali a Foggia hanno visto il nostro partito crescere al 9%. La vivacità che vediamo attorno all’UDC e agli eventi, come quello di San Marco in Lamis dove abbiamo lanciato il nostro ideale d’Europa, sono la dimostrazione della consapevolezza da parte dei cittadini in merito al nostro attaccamento al territorio”, ha sottolineato il politico.

Silvano Contini

Ma i leghisti non ci stanno a questa narrazione. Il responsabile del tesseramento Silvano Contini è netto. “Non hanno argomenti validi quelli dell’Udc, l’unico problema per loro è la sparizione che li vedrà protagonisti il 26 maggio. Lo stesso Cera senior fu nei nostri confronti abbastanza severo, quando invece alle politiche abbiamo ottenuto l’8,6 in. Ora il figlio ci attacca in modo sconsiderato, ma noi dimostreremo il nostro valore coi numeri. Più di 1000 iscritti in provincia e 270 a Foggia, parliamo di tessere solo cartacee, non abbiamo il dato dell’online. A Foggia staremo a due cifre, la Lega sa fare squadra, tutti stiamo sponsorizzando la candidatura di Miranda. E vinceremo, altro che gli 8mila votanti che crede di mobilitare Iaccarino”.