Ordinato vescovo Franco Moscone. “In quella terra del Gar­gano, quel monte dove nessuno sale in­vano”

Il nuovo arcivescovo arriverà a Manfredonia il 26 gennaio, il giorno successivo messa nella cattedrale di Vieste e il 2 febbraio appuntamento nel santuario di Santa Maria delle Grazie a San Giovanni Rotondo

Ordinato vescovo nella cat­tedrale di Alba, in Piemonte, padre Franco Mosco­ne che papa Francesco ha nominato arcivescovo di Manfredonia, Vieste e San Giovanni Ro­tondo ad inizio novembre scorso. “Mi hanno donato il ca­lore della Puglia – ha detto Moscone -, il cuore di Padre Pio e dei santi pugliesi. Quindi ringrazio il vescovo Luigi (Renna, ndr), che ha fatto da ammi­nistratore in questi mesi. I vescovi pre­senti della Puglia e gli altri assenti, i confratelli nel sacerdozio e nella vita religiosa venuti qua. La presenza dei responsabili di Casa Sollievo della Sof­ferenza, i rappresentanti dei gruppi di preghiera di Padre Pio, i fedeli e i fratelli della diocesi di cui tra poco entrerò a far parte”.

Il vescovo ordinante è stato Marco Brunetti di Alba che ha detto: “La Provvidenza ha voluto che tu diven­tassi vescovo in quella terra del Gar­gano, quel monte dove nessuno sale in­vano, come Padre Pio”.

Il nuovo arcivescovo arriverà a Manfredonia il 26 gennaio, il giorno successivo messa nella cattedrale di Vieste e il 2 febbraio appuntamento nel santuario di Santa Maria delle Grazie a San Giovanni Rotondo. Moscone è il successore del compianto Michele Castoro, deceduto ad inizio maggio del 2018.