Vieste, verso chiusura laboratori analisi. “Ora battaglia per presidio ospedaliero di base”

Il Gruppo Consigliare  “i Democratici” di Vieste sta battagliando per il potenziamento dei servizi sanitari, in particolare per il laboratorio di analisi

Il Gruppo Consigliare  “i Democratici” di Vieste sta battagliando per il potenziamento dei servizi sanitari, in particolare per il laboratorio di analisi sulla scia delle linee programmatiche approvate dal Consiglio Comunale.

“Ad oggi – spiegano – ci troviamo in una situazione in cui anziché potenziare si converte il laboratorio analisi in un centro prelievi e questo non è assolutamente accettabile in un territorio orograficamente disagiato e ad alta affluenza turistica. Le nostre preoccupazioni riguardo il depotenziamento della sanità a Vieste sono state continuamente manifestate sia  in diversi consigli comunali, sia a mezzo stampa, sia contribuendo alla costituzione del Comitato cittadino pro P.P.I.  ma abbiamo sempre ricevuto mendaci rassicurazioni. Addirittura all’evento tenutosi il 10 novembre 2017  a Vieste presso il Cinema Adriatico per cercare di rendere chiaro quanto previsto nel piano di riordino ospedaliero, evento al quale furono  invitate tutte le forze politiche in seno al Consiglio Regionale e il Sindaco di Vieste, quest’ultimo e i responsabili regionali della sanità furono gli unici a non partecipare ritenendo che la situazione non destasse  preoccupazioni e che noi con il nostro fare procuravamo solo falsi allarmi”.

Finanche nel consiglio comunale del 07 novembre 18 alla preoccupazione espressa dalla consigliera Cannarozzi circa la situazione sanitaria a Vieste e l’imminente chiusura del laboratorio analisi,  il sindaco  ribadiva per l’ennesima volta quanto fosse inutile la nostra  preoccupazione e  che, anzi, negli anni della nostra consiliatura la situazione sanitaria fosse  nettamente migliorata”.

“Ci sorprende oggi – proseguono -, in maniera positiva e favorevole, la presa di coscienza che in fondo non va proprio tutto bene e che la posizione del Sindaco rispetto alla conversione del laboratorio di analisi  finalmente coincida con la nostra.  Sappia il sindaco che in questa battaglia noi saremo al suo fianco e lo sosterremo con tutte le nostre forze. Auspichiamo altresì – concludono i consiglieri Rita Cannarozzi e Paolo Prudente – che la stessa consapevolezza e lo  stesso ardore vengano spesi contro la conversione del P.P.I. in attesa della battaglia più importante che sarà quella della conquista del presidio ospedaliero di base previsto dal D.M. 70/2015 per zone particolarmente disagiate nelle quali rientra la nostra Vieste”.