Promossa in Amgas sorella Cassitti. “A Foggia assunzioni e clientelismi in vista delle elezioni”

Marasco (Pd): “Inviare tutti gli atti alla Corte dei Conti per una verifica di legittimità e sostenibilità finanziaria”

“La campagna elettorale si avvicina e iniziano le manovre per acquisire o consolidare pacchetti di voti clientelari”. È Augusto Marasco del Pd di Foggia a far esplodere il caso.

“Il campo scelto per coltivare questo orticello elettorale – dice – è quello delle aziende partecipate dove si programmano assunzioni (AMIU) e si deliberano promozioni (AMGAS SpA e AM Service).

Società costantemente alle prese con problemi finanziari, come sanno bene i cittadini, in cui, magicamente, si trovano risorse finanziarie da investire nelle piante organiche e non nelle attività.

Augusto Marasco

Il più eclatante dei casi è la promozione, in AMGAS SpA, della sorella del consigliere comunale Saverio Cassitti (nel riquadro in alto), entrato in Consiglio con la pettorina della minoranza poi sostituita con la divisa della maggioranza per ottenere prebende. A questo serviva l’emersione dalla crisi finanziaria della società?

Una società, detto per inciso, che non riesce a trovare un partner finanziario nonostante il risanamento, evidentemente a causa della mancanza di fiducia in chi la gestisce e nell’azionista”.

E ancora: “Non sappiamo se il sindaco e/o il dirigente comunale che si occupa delle aziende partecipate siano a conoscenza di questi atti di gestione del personale. Ad entrambi suggeriamo di informarsi, di evitare che si proceda oltre, sollecitando la revoca delle delibere di CdA, e di inviare tutti gli atti alla Corte dei Conti per una verifica di legittimità e sostenibilità finanziaria.

L’unico obiettivo plausibile da perseguire è migliorare la qualità ed incrementare la quantità dei servizi offerti ai foggiani. Non è fare assunzioni e promozioni”.



In questo articolo: