Cosmetici e giocattoli pericolosi, maxi sequestro a Foggia. 1368 pezzi tolti da mercato illecito

Intensi controlli da parte della Polizia Locale di Foggia in materia di tutela del consumatore e di contrasto alle violazioni delle norme del Codice della Strada

Nel corso della giornata del 13 dicembre sono stati posti in essere intensi controlli da parte della Polizia Locale di Foggia in materia di tutela del consumatore e di contrasto alle violazioni delle norme del Codice della Strada.

Personale della Squadra Annonaria della Polizia Locale di Foggia in assetto S.A.D., durante i controlli in attività commerciali del “Quartiere Ferrovia”, ha proceduto al sequestro amministrativo di 599 pezzi (cosmetici), in quanto privi dell’indicazione relativa all’eventuale presenza di materiali o sostanze che possono arrecare danno all’uomo, in violazione all’art. 6 comma 1 lett. d D.Lgs 206/2005 e D.M. 101/1197; 538 giocattoli, poiché privi di avvertenze di sicurezza in lingua italiana in violazione all’art. 10 comma 5 del D.Lgs n. 54/2011 e sanzionato all’art. 31 c.7 del D.Lgs 54/2011; 231 confezioni di catene luminose a bassa tensione perché immesse sul mercato in violazione alle prescrizioni del D.Lgs 86/2016 sanzionato con art. 14 c. 6 D.Lgs 86/2016.

Il fenomeno della vendita incontrollata di prodotti potenzialmente pericolosi per la salute dei consumatori merita la massima attenzione, in quanto, l’incauto acquisto di tali oggetti, pone a serio rischio l’incolumità delle persone a causa della totale assenza di controlli sui manufatti e sui materiali utilizzati nella produzione, non potendosi escludere la presenza di sostanze tossiche o comunque dannose per la salute, ovvero, nel caso di componenti elettrici, il mancato rispetto degli standard di sicurezza prescritti in ambito UE per il rischio di incendio o di folgorazione. 

Tale problematica è particolarmente sentita con riferimento alle catene luminose utilizzate in questo periodo per gli addobbi natalizi. 

Il consiglio per chi abbia acquistato o detenga prodotti dei quali non siano certificate le caratteristiche (etichette e stampigliature “CE”) o l’esatta provenienza, è di disfarsene per non porre a rischio la propria incolumità, con particolare riferimento ai minori per quanto riguarda i giocattoli. .

Sono state 86 le infrazioni accertate e sanzionate in violazione alle norme del Codice della Strada.