Ispettori in cantiere edile, raffica di sanzioni per lavoro nero e mancata sicurezza

Adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale in quanto è stato accertato l’impiego di personale non risultante dalle scritture obbligatorie in misura pari o superiore al 20 per cento del totale dei lavoratori regolarmente occupati

Nel corso dell’attività ispettiva programmata per l’anno 2018 dall’Ispettorato del Lavoro di Foggia, finalizzata a contrastare il fenomeno del lavoro nero e al controllo dell’osservanza delle disposizioni di legge in materia di lavoro e legislazione sociale sulla regolarità dei rapporti di lavoro, gli ispettori del lavoro, hanno effettuato, nella giornata del 29 novembre scorso, un accesso ispettivo in un cantiere edile della Capitanata, nel quale è stata accertata la presenza di due imprese impegnate nella realizzazione della struttura di un nuovo fabbricato.

Da tali controlli sono state riscontrate violazioni che hanno riguardato l’occupazione in “nero” di 3 lavoratori. È stato adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, in applicazione dell’art. 14 c. 1 del D.l.vo 81/2008 modificato dal D.l.vo n. 106/2009, in quanto è stato accertato l’impiego di personale non risultante dalle scritture obbligatorie in misura pari o superiore al 20 per cento del totale dei lavoratori regolarmente occupati; provvedimento successivamente revocato su istanza della ditta, previo pagamento delle relative sanzioni regolarizzazione dei rapporti di lavoro.

Verranno comminate sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa 11.000 euro e sanzioni penali per un ammontare di circa 20.000 euro relativamente a 4 violazioni accertate in materia di sicurezza.

Sono state, inoltre, accertate due ulteriori violazioni che hanno interessato il Committente ed il Coordinatore per l’Esecuzione rispettivamente per una sanzione penale pari a circa 5.000 euro ed una pari a circa 7.000 euro.

Ancora una volta l’attività dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro Foggia ha conseguito risultati degni di nota.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo: