Michele Emiliano non rinnova la tessera del Pd per l’aspettativa da magistrato

Sul web era partita anche una raccolta firme per chiedere le dimissioni del presidente della Puglia dal partito

“Per ragioni legate al mio ruolo di magistrato, sia pure in aspettativa per mandato elettorale, devo comunicare la mia decisione, dolorosa ma inevitabile, di non rinnovare l’iscrizione al PD”. Lo ha dichiarato il governatore Michele Emiliano al circolo PD Murat San Nicola, in merito al rinnovo annuale della tessera del partito.

“Continuerò a supportare il PD in ogni modo in cui mi venga richiesto – assicura Emiliano – e continuerò a frequentare il mio circolo ed ogni istanza di partito alla quale riterrò di intervenire”. “Vi è infatti – conclude – che il mio ruolo di capo politico della coalizione di centrosinistra della Regione Puglia è per me coessenziale alla mia militanza nel PD al quale sarò sempre legato”.
Eppure il presidente Emiliano non ha ancora deciso con chi schierarsi alle prossime primarie del Pd. Non sono mancate nelle ultime settimane stoccate sia da Dario Stefano che dall’ex Ministro Carlo Calenda.