Cura, rispetto e amore per l’ambiente: piccoli studenti alla Festa dell’Albero. “La natura è dono di Dio”

Colori e valori hanno caratterizzato l’iniziativa svoltasi in via Alfieri in occasione de “La settimana del verde urbano”. Fino al 27 novembre saranno piantumati giovani alberi in zone degradate e nei cortili delle scuole in modo da far loro guadagnare vivibilità e nuova bellezza

Amare la bellezza e rispettarla immensamente. Recità così lo slogan di un cartellone in mostra questa mattina in via Alfieri, dove si sono radunate alcune scuole del capoluogo dauno per partecipare alla Festa dell’Albero, organizzata dal Circolo “Gaia” di Legambiente Foggia, con la collaborazione e dei Carabinieri Forestale e dell’ARIF – Agenzia Regionale per le attività Irrigue e con il patrocinio del Comune. “La settimana del verde urbano 2018” è partita oggi, 21 novembre e si concluderà il 27 novembre con la piantumazione di giovani alberi in zone degradate e nei cortili delle scuole in modo da far loro guadagnare vivibilità e nuova bellezza.

Carichi di entusiasmo e portatori di sani principi in vista della mattinata dedicata al rispetto dell’ambiente i piccoli studenti hanno colorato l’area verde del Quartiere Cep con bandierine, cartelloni e tantissimi disegni da loro realizzati. Dagli alberi da frutto con frasi dedicate alla natura alle foglie contenenti ognuna una parola chiave: amore, rispetto, gentilezza. E un occhio anche al riciclo. “Abbiamo raccolto vecchi quaderni, fogli strappati e buste di carta – spiegano a l’Immediato alcune alunne del plesso Ordona Sud -. Ricicliamo per salvare gli alberi e perchè con 70 kg di carta raccolti possiamo salvare un albero”.

Quest’anno la manifestazione sposa grandi valori come accoglienza e solidarietà. L’intento è quello di trasmettere alle nuove generazione di come gli alberi possano avere radici forti e profonde nella nostra città e fermare le ondate di razzismo e intolleranza che stanno attraversando in modo preoccupante i nostri territori.

Le scuole dunque,  al centro della Festa come luogo di condivisione, partecipazione, coesistenza e valorizzazione di diverse culture. Hanno partecipato all’iniziativa l’Istituto Comprensivo “Da Feltre/Zingarelli” con i Plessi “Vittorino da Feltre”, “San Lorenzo”,  “Ordona Sud”; VIII Circolo Didattico “San Pio X”, Liceo scientifica “Marconi”, le  classi mucicali della Scuola Secondaria di 1° grado “Alfieri” e un gruppo di immigrati del progetto “SPRAR” dell’ARCI . Durante l’iniziativa l’ARIF ha consegnato una piantina ad ogni classe partecipante, in modo che possano curarla e farla crescere. Essa potrà così diventare un vero e proprio strumento didattico.

Alla cerimonia hanno partecipato l’Assessore all’Ambiente del comune di Foggia, Francesco Morese; il responsabile ARIF, Luigi Frattulino e il Comandante dei Carabinieri Forestale, Antonio Mostacchi. “E’ una giornata sentita da tutti, grandi e piccoli. L’ambiente e le bellezze naturali sono un dono di Dio, sono l’essenza della vita e dobbiamo imparare a rispettarle e ad amarle. Il gesto di piantare degli alberelli è un gesto di vita per tutte le specie viventi. Rispettiamo l’ambiente come rispettiamo noi stessi” – ha detto l’assessore Morese rivolgendosi ai bambini -.

I Formatori ed i Volontari di Legambiente dopo la settimana del verde continueranno a lavorare con gli insegnanti nelle classi, per promuovere l’acquisizione delle competenze di cittadinanza attiva e responsabile, un percorso che il circolo “Gaia” di Legambiente sta conducendo da qualche anno.