Orsara di Puglia premiata a Bologna, è “Comune Fiorito” 2018 ed entra in circuito nazionale del turismo

Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato a Bologna dall’Associazione Nazionale dei Produttori Florovivaisti. Presenti i consiglieri comunali Michela Del Priore e Michele Zullo

All’EIMA di Bologna, di fronte ai rappresentanti di 182 comuni italiani, è stato conferito il titolo di “Comune Fiorito 2018” ad Orsara di Puglia. Si tratta di un riconoscimento assegnato da Asproflor, l’Associazione Nazionale dei produttori florovivaisti che premia i comuni italiani concretamente attenti alla cultura del verde, dei fiori, con iniziative di sensibilizzazione verso il decoro urbano. Il riconoscimento arriva soprattutto per quanto fatto con “Orsara in Fiore”, lo scorso 23 e 24 giugno. Il titolo di “Comune Fiorito” dà diritto a Orsara di Puglia di fare il proprio ingresso in un circuito nazionale di promozione turistica. Nella primavera del 2019, al Comune di Orsara di Puglia saranno consegnate, in comodato d’uso gratuito, delle fioriere particolari, recanti il logo di “Comune Fiortito”. A consegnare le fioriere saranno i giudici di Asproflor, che la scorsa estate hanno apprezzato moltissimo il borgo orsarese e, in particolare, l’utilizzo di erbe spontanee piantumate lungo il centro storico.

A Bologna, per ricevere il riconoscimento, il Comune di Orsara di Puglia è stato rappresentato da Michela Del Priore e Michele Zullo, consiglieri comunali con deleghe rispettivamente a Turismo e Cultura. “E’ un riconoscimento che premia tutta la Comunità Orsarese. Il lavoro da fare è ancora molto, ma questo è certamente un bell’incentivo”, hanno commentato i due rappresentati. La riuscita di “Orsara in Fiore”, spinta decisiva per ottenere il titolo di “Comune Fiorito”, è stata resa possibile da tutta la cittadinanza, grazie al lavoro svolto in particolare da Michela Del Priore, Michele Zullo, Vittorio Cappetta, Pro Loco, Avis, Associazione Commercianti e Artigiani Orsaresi, forze dell’ordine, Nino Spagnulo, il professore Antonio Casoria, Patrizio De Michele, l’Azione Cattolica e la Parrocchia. Grazie anche all’amministrazione Simonelli, che nel 2011 sperimentò per la prima volta l’evento Orsara in Fiore, e ad Andrea Cucci che ha curato la pagina Facebook ufficiale della manifestazione. “Grazie ai nostri cittadini e ai tanti visitatori che sono arrivati e sono stati felici di celebrare con noi due giornate dedicate alla bellezza – ha ricordato il sindaco Tommaso Lecce -. Orsara in Fiore” ha dato vita a un borgo fiorito, con strade, piazze, balconi, ristoranti ed esercizi commerciali impreziositi da fiori, piante, allestimenti. Per due giorni, i visitatori hanno potuto gustare i menù della cucina dei fiori, ammirare i luoghi più belli del centro storico, passeggiare negli orti. Si sono svolti laboratori floreali e un concorso fotografico. Grande partecipazione per il concorso “Balconi fioriti”, le visite guidate, i menù speciali, la musica, le mostre, gli “Orti aperti”, il concorso fotografico aperto a tutti e organizzato da Avis Orsara.

Suggestivo il cooking show nell’orto di Peppe Zullo. Successo per le visite guidate nel centro storico condotte dalle guide abilitate della Pro Loco, associazione che ha dato una mano anche per l’Info Point. La musica al wine bar Casoria, il laboratorio con i fiori di Maria Buonassisi, i concorsi a cura dell’Avis e gli allestimenti curati dall’Azione Cattolica e da tutti gli orsaresi hanno creato un’atmosfera piacevole, accogliente, profumata.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come