Università di Foggia, concorsi docenti: il T.A.R. respinge il ricorso della Conte

Il rettore esulta: “Con questa sentenza abbiamo raggiunto un altro risultato positivo, il quarto per la precisione, che pone fine alla vicenda riguardante, questa volta, il Dipartimento di Scienze Agrarie”

Il T.A.R. Puglia, con sentenza del 1 agosto 2018 (Sez. I, n. 1137), ha rigettato il ricorso proposto da Amalia Conte contro l’Università di Foggia, in opposizione alla nomina di Antonietta Baiano a professore associato per il settore Scientifico Disciplinare AGR/15 “Scienze e Tecnologie Alimentari” (Settore concorsuale 07/F1 “Scienze e Tecnologie alimentari”), presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell’Ambiente.

Per la quarta volta consecutiva, il Tribunale Amministrativo Regionale rigetta, dunque, un ricorso presentato contro l’Università di Foggia. Infatti, dopo i procedimenti regolarmente vinti dai professori Lugi Nappi, Carmela Robustella e Vera Fanti, anche il concorso della Baiano è stato ritenuto legittimo. A distanza di meno di un mese dall’ultima sentenza che ha rigettato il ricorso della professoressa Cangelli (emanata lo scorso 5 luglio), il T.A.R. Puglia si è nuovamente espresso a favore dell’operato dell’Università di Foggia, dichiarando inammissibile per carenza di interesse il ricorso proposto dalla Conte.

“Oggi l’Università di Foggia ottiene un’ulteriore soddisfazione – ha commentato il Rettore, Maurizio Ricci –. Con questa sentenza abbiamo raggiunto un altro risultato positivo, il quarto per la precisione, che pone fine alla vicenda riguardante, questa volta, il Dipartimento di Scienze Agrarie. I giudici amministrativi hanno evidenziato, ancora una volta, l’assoluta regolarità dell’azione amministrativa dell’Università, da sempre impegnata a promuovere legalità e meritocrazia. L’auspicio è che questa ulteriore sentenza possa favorire la serenità della comunità accademica, per continuare a raggiungere ottimi e importanti risultati nell’attività didattica, di ricerca e assistenziale”.

Le sentenze precedenti: lo scorso 24 maggio, il Tribunale Amministrativo Regionale aveva respinto altri due ricorsi, presentati rispettivamente contro le nomine a professore associato della professoressa Carmela Robustella (in “Diritto dell’Economia”, nel Dipartimento di Economia: in questo caso condannando i ricorrenti anche al pagamento delle spese processuali) e del professore Luigi Nappi (in “Ginecologia e ostetricia”, nel Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche). Con la sentenza del 5 luglio, invece, fu respinto il ricorso contro la nomina della professoressa Vera Fanti a professore ordinario (in “Diritto Amministrativo”, nel Dipartimento di Giurisprudenza).

Con quest’ultima sentenza del T.A.R. Puglia, salgono a quattro i ricorsi presentati contro l’Università di Foggia e tutti respinti.