Ricerca in agricoltura, potenziato il polo di Foggia. Accordo con Parco scientifico di Roma

Un accordo che unisce una struttura pura di ricerca (il CREA-CI) ed un motore per lo sviluppo non solo in ambito scientifico (Technoscience) con partecipazione mista pubblico-privato

In provincia di Foggia si farà sempre più ricerca anche in ambito agricolo. Con il protocollo d’intesa sottoscritto a Foggia tra l’Ente CREA-CI (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria) e il Parco scientifico e tecnologico Technoscience, si consolida un percorso già in atto sul territorio per fare più ricerca determinando i presupposti per aprire nuovi orizzonti nel settore produttivo ed economico. Nell’accordo si prevedono forme di collaborazione che potranno essere sviluppate a Foggia. Un accordo che unisce una struttura pura di ricerca (il CREA-CI) ed un motore per lo sviluppo non solo in ambito scientifico (Technoscience) con partecipazione mista pubblico-privato. Nel breve tempo saranno avviati percorsi di alta formazione per creare figure professionali necessarie per mettere in pratica specifici progetti, mentre entro autunno un grosso investimento pubblico-privato potrebbe prevedere un coinvolgimento diretto del CREA-CI, dell’università e di strutture sanitarie importanti della Puglia. Questo accordo rappresenta una risorsa in più per un territorio che ha grosse potenzialità che ora potrebbero essere espresse.