Clown dottori de Il Cuore Foggia, la toccante lettera di Teresa Pierro dopo l’incontro coi detenuti di Lucera

“Ci siamo sempre posti come unico grande obiettivo quello di esserci, essere lì dove risulta molto spesso complesso sorridere e gioire”

Dopo la bellissima iniziativa di ieri nel carcere di Lucera, Teresa Pierro (prima a sinistra nella foto), clown dottore dell’associazione Il Cuore Foggia, ha scritto una lettera per ringraziare tutti i partecipanti e abbracciare ancora una volta i detenuti che, nel loro piccolo, hanno donato una somma da investire in progetti per i più piccoli. Ecco la missiva.

Noi clown dottori dell’Associazione Il Cuore Foggia ci siamo sempre posti come unico grande obiettivo quello di esserci, essere lì dove risulta molto spesso complesso sorridere e gioire. I luoghi di sofferenza si associano generalmente ad ospedali o strutture sanitarie nei quali il dolore ha una provenienza fisica, corporea ma la nostra lunga esperienza ci rende sicuri di poter affermare che il dolore non è solo “materiale”, molto spesso le emozioni negative quali paura, sofferenza, rabbia e lo stesso dolore provengono anche da altro. Il dolore può avere origine dal pentimento, dalla solitudine, dalla deprivazione. Il clown dottore c’è come baluardo di alternativa, si pone come uno sdrammatizzatore emotivo, riconsegna la speranza del sorriso, la visione di futuro possibile. Questo è il clown dottore. Ringraziamo l’istituto penitenziario per aver favorito questo incontro. L’Associazione Il Cuore Foggia ringrazia tutti i ristretti della Casa Circondariale di Lucera che hanno avuto per noi parole di riconoscenza e di affetto, conserveremo le Vostre parole nel nostro cuore e la somma che ci avete donato sarà da noi investita per progetti sociali destinati ai bambini.

Teresa Pierro, clown dottore Ciù Ciù e assistente sociale





Change privacy settings