Violenza al terminal dei bus, processato per direttissima il 30enne senegalese

Processato stamattina per direttissima il 30enne senegalese protagonista dell’aggressione di ieri nei pressi del Terminal Bus di Foggia, a bordo del mezzo Ataf numero 34. Udienza terminata e arresto convalidato. Per lui 8 mesi di reclusione con sospensione della pena. Essendo risultato irregolare sul territorio, saranno attivate le pratiche di espulsione dall’Italia.

Il giovane, classe ’88, era stato fermato e ammanettato ieri durante un’operazione congiunta di polizia locale e carabinieri. Nelle fasi concitate dell’arresto aveva anche ferito un maresciallo della polizia locale, costretto alle cure in ospedale. Per il pubblico ufficiale sette giorni di prognosi.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come