Sorvegliato speciale continuava a incontrare pregiudicati, agli arresti Masciavè di Stornara

Due arresti eseguiti dai carabinieri a Stornara. Manette ai polsi per Riccardo Masciavè, classe ’87 e Francesco Russo, classe ’97. Il primo, già coinvolto nell’operazione “Pecunia”, condotta dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Cerignola nell’ottobre del 2014, al quale erano stati contestati i reati di associazione finalizzata allo spaccio di stupefacenti ed alcune estorsioni aggravate dal metodo mafioso, attualmente sottoposto alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, è stato più volte controllato dai militari della Stazione di Stornara e pizzicato in compagnia di pregiudicati, contravvenendo così alle prescrizioni impostegli. È dunque stato tratto in arresto e sottoposto ai domiciliari.

Russo, invece, arrestato nei giorni scorsi per evasione dagli arresti domiciliari a cui era sottoposto per il reato di stalking, su disposizione dell’autorità giudiziaria, che ha emesso un’ordinanza di aggravamento della misura in atto, è stato condotto in carcere a Foggia.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come