Luci sullo Zaccheria, Stroppa: “C’è voglia di riscatto. Mollare? Mai più”

Entusiasmo, capacità di attaccare, complicità coi tifosi: questi gli aspetti su cui mister Giovanni Stroppa punta per l’esordio casalingo allo Zaccheria dei rossoneri in Serie B.
Voglia di riscattarsi dunque, nella sfida contro la Virtus Entella, in programma stasera alle 20:30.
C’è voglia di riscatto, da subito c’è stata la voglia di scendere in campo e tornare a fare le cose che sappiamo fare – ha detto il tecnico rossonero in conferenza stampa -. Nella partita col Pescara ci sono stati anche risvolti positivi, nonostante il risultato negativo, ma per domani (stasera, ndr) non cambierò molto – ha anticipato -. Ogni giorno che passa vedo la squadra crescere, ho sempre più un’impressione positiva. Sicuramente l’Entella non ci consentirà spazi, avendo perso anche loro nella prima giornata, avranno voglia di rifarsi”. 

Chiuso il mercato con l’acquisto nel reparto difensivo di Michele Camporese, Stroppa ha più volte detto di apportare poche modifiche nella formazione da mandare in campo. “Questa squadra mi aveva abituato a dormire notti tranquille, ma domenica abbiamo mollato, ci sono crollate le braccia, voglio tranquillizzare tutti dicendo che questo aspetto non ci sarà più. La squadra ha già pagato la delusione – ha spiegato il mister -. In difesa a Pescara per me abbiamo lavorato bene, ciò che è mancato è stato il centrocampo. Chiaro, Antonio Vacca (squalificato nella prima giornata, ndr), è un riferimento, ha capacità di lettura, che in pochi hanno, ha leadership. Sono molto soddisfatto anche della prestazione di Alberto Gerbo come terzino”.

A far discutere è anche la posizione del fantasista napoletano Vincenzo Sarno, fuori rosa. “È stata una scelta in base alle caratteristiche fisiche, volevo esterni di gamba e per questo motivo il giocatore è fuori dal progetto, oltre ad essere un dato di fatto per la questione over. Ripeto, ciò che dispiace è l’aspetto di aver mollato, nonostante la partita la stavamo facendo nel modo giusto. Avere il possesso della sfera è uno degli aspetti che farà sempre parte di questa squadra. Noi, intanto, non dobbiamo concedere. Sono contento che i tifosi hanno applaudito i ragazzi sotto la curva a fine gara”.
Tutti convocati per la sfida di stasera.