Omicidio Antonella Scirocco, estraneo ai fatti l’ex compagno. Tribunale archivia

Finisce l’incubo per Antonio Cerrone, ex compagno di Antonella Scirocco, la donna di Cagnano Varano trovata morta il 2 giugno 2014. L’uomo, fin da subito, finì nel mirino degli investigatori ma il 7 luglio scorso, il gip del Tribunale di Foggia ha emesso un’ordinanza di archiviazione del procedimento a carico di Cerrone, confermandone la sua assoluta estraneità.
Difatti la prova scientifica, la prova botanica e le prove dichiarative hanno escluso che Cerrone avesse realizzato l’omicidio.
L’accusa ha ipotizzato una morte asfittica della Scirocco, avvenuta all’interno dell’autovettura dell’ex compagno.
Nessuna traccia di urina è stata rinvenuta nell’autovettura dell’indagato come pure le tracce erbacee e clastiche rinvenute sugli indumenti di Cerrone e sull’autovettura non sono stati ritenuti esclusivi del luogo di rinvenimento del cadavere.
“Il rispetto dovuto nei riguardi della vittima e dei suoi familiari – commenta il legale di Cerrone, l’avvocato Angelo Pio Gaggiano – non indurrà il sottoscritto a spendersi in ulteriori commenti, chiedendo semplicemente che venga ridata al mio assistito la dignità indebitamente sottratta con i processi mediatici”.