Foggia Calcio, Fares si toglie i sassolini: “Soddisfatti del mercato. Mazzeo? Un top player”

fares e di bari

Si dice deluso e rammaricato, Lucio Fares, per le polemiche scaturite nel post Foggia-Fidelis Andria. Colpa delle oltre 400 persone presenti in tribuna nonostante la partita si giocasse a porte chiuse. Sugli accrediti, il presidente rossonero ha fatto il punto, evidenziando che 100 ne aveva l’Andria, 250 il Foggia. In più 75 tra giornalisti e tecnici, 50 disabili e, infine, forze dell’ordine e steward. “Per questo è facile arrivare ai 450 di cui si è parlato. Quello che si è detto e scritto fa parte solo di una polemica sterile”.

Fares, nel giorno della presentazione di Fabio Mazzeo, ha parlato anche di calciomercato: “Io, i fratelli Sannella e il vicepresidente Curci siamo ampiamente soddisfatti del mercato svolto dal ds Di Bari. La squadra si è notevolmente rinforzata. Mazzeo è un top player nella categoria. Non è stato un mercato facile perché si puntava a giocatori di assoluto valore. La proprietà si è spinta fino a un milione di euro per arrivare a Donnarumma. Per Curiale, invece, non c’era possibilità di operare in maniera seria. Abbiamo preferito soprassedere e risolvere tutto nelle 24 ore successive alla chiusura del mercato”. Iemmello e Di Chiara? “Non erano nostri giocatori. Ma adesso abbiamo in rosa giocatori che in passato hanno accumulato molte presenze tra Serie A e Serie B. A tifosi e stampa chiedo solo di rispettare il lavoro di tutti. Ci siamo sentiti sbeffeggiati all’indomani della chiusura del mercato e questo mi rammarica molto”.

Intanto Mazzeo è pronto alla nuova avventura: “Ero d’accordo con Di Bari e avevo già scelto il Foggia, nonostante poi ci siano state altre richieste. Non vedo l’ora di cominciare. Ho fatto l’esterno, ma ho anche giocato da prima punta. Credo di poter ricoprire qualsiasi ruolo in attacco”. L’attaccante sarà a disposizione per la trasferta di lunedì contro il Siracusa.