Auto cannibalizzate, la scoperta della polizia in un capannone di Manfredonia. Un denunciato

IMG-20160611-WA0018-1

Una centrale per il riciclaggio di pezzi di ricambio meccanici e di carrozzeria è stata scoperta dagli uomini del commissariato di polizia di Manfredonia. Numerosi i pezzi provenienti da auto rubate e pronti per finire sul mercato clandestino. All’interno di un capannone, gli agenti hanno trovato due auto già in fase di smontaggio, due motori, vari airbag, due sedili anteriori, 4 serbatoi, 4 cruscotti, 8 pneumatici, 4 cerchi, 5 ponti con sospensioni, una culla vano motore, 22 musi batti cofano, 4 marmitte, 8 portiere, due portelloni, un cofano motore, 4 paraurti anteriori e 4 posteriori, due parafanghi anteriori, 13 centraline motore, 20 quadranti contachilometri, due computer di bordo, 7 frontali per climatizzatori, numerosi carterini, 5 cablaggi elettrici e due radiatori. Gli accertamenti effettuati dalla polizia hanno portato alla denuncia in stato di libertà di L.L., un uomo di 49 anni.