Il Foggia cade in Calabria, Cosenza s’impone 1 a 0 grazie a super Perina. Iemmello fallisce un rigore

de zerbi

Il Foggia spreca forse l’ultima chance per restare aggrappato al sogno primo posto. Sconfitta per 1 a 0 a Cosenza, decide un rigore concesso per fallo di Coletti su Arrighini e realizzato da La Mantia. Partita piuttosto equilibrata ma avara di emozioni. Servono 40 minuti per vedere finalmente una reale occasione da gol. La difesa cosentina sbaglia regalando palla a Iemmello, l’attaccante serve Agnelli che a tu per tu col portiere avversario spedisce a lato. Secondo posto più vivace. Ci prova Sainz Maza al 55′ ma la sua conclusione è centrale. Poi iniziano i cambi, dentro Floriano e Gerbo per lo spagnolo e Agnelli. Ma poco più tardi ecco il penalty per il Cosenza che va in vantaggio.

Reazione rabbiosa dei rossoneri che al 73′ ottengono il rigore del possibile pareggio dopo azione convulsa e almeno due falli su Iemmello e Angelo. Ma il numero 9 dal dischetto si fa ipnotizzare da Perina, Iemmello raccoglie la ribattuta ma il portiere del Cosenza gli dice di no ancora una volta. Negli ultimi minuti ci provano Floriano, tiro fuori di poco e Gerbo che trova ancora un super Perina. Nel recupero ancora Floriano a giro ma il portiere di casa è in stato di grazia e para anche questa. Finisce 1 a 0, ora il Foggia è terzo in classifica superato dal Lecce. Benevento 66, Lecce 60, Foggia e Casertana 59. Si rifà sotto anche lo stesso Cosenza a 56 punti.