Recuperata la merce rubata a “Sergio D.”, valore 30mila euro. Beccati tre giovani, caccia ai complici

IMG-20160407-WA0000

E’ caccia ai malviventi che hanno spaccato la vetrina di “Sergio D.”, negozio di abbigliamento di via Bari a Foggia. Tre sono stati fermati grazie a un’operazione congiunta di carabinieri e polizia, altri tre, invece, sono tuttora ricercati. Poco dopo le 5 di mattina, le forze dell’ordine sono intervenute sul luogo del furto grazie alla segnalazione di una pattuglia della Protect, istituto di vigilanza locale. La vetrina era stata completamente distrutta da un tombino, utilizzato dai malviventi per entrare nell’attività commerciale. Immediate le attività di ricerca durante le quali le forze dell’ordine hanno rintracciato gli autori del furto in via San Pietro 15 (zona Macchia Gialla), presso il box di Leonardo Ciavarella, 21 anni, uno degli arrestati. Grazie a tre scooter, i malviventi stavano trasportando i capi d’abbigliamento rubati, ammassati dentro alcuni sacchi. Valore della merce intorno ai 30mila euro. Ma durante il blitz, 4 dei 6 banditi sono scappati da un’uscita di sicurezza dell’abitazione di Ciavarella. Quest’ultimo, però, è stato bloccato assieme a Ciro Albanese, 24 anni. Nel box c’erano tronchesi, guanti e passamontagna. I capi d’abbigliamento sono stati restituiti al proprietario.

L’indomani è stato individuato anche Matteo Bruno, già nel giro dei sospettati. Il giovane, 24 anni, aveva parcheggiato il proprio ciclomotore nei pressi dell’abitazione di Ciavarella. Bruno aveva la mano fasciata probabilmente a causa di una ferita riportata durante il colpo da “Sergio D.”, infatti nella vetrina c’erano tracce di sangue. Condotto in caserma, Bruno non ha saputo dare alcuna spiegazione plausibile sul ferimento, perciò è stato deferito all’Autorità Giudiziaria. Secondo gli inquirenti, partirebbero dalla zona del Cep (periferia di Foggia) le scorribande notturne a scapito di numerose attività commerciali della città.

IMG-20160407-WA0004