I ragazzi di Vazapp lavorano (e intanto sognano), cena nella valle dell’Ofanto per la quinta Contadinner

IMG_6623

Si è chiuso al confine tra Puglia e Basilicata, il primo ciclo di #Contadinner 20 20 20. Ad ospitare “la cena che non c’era”, l’Agriturismo Moschella, azienda di Cerignola che si affaccia sulla riva del fiume Ofanto, con vista suggestiva sul monte Vulture.

Un luogo ricco di bellezze paesaggistiche ed artistiche, situato a pochi chilometri dagli splendidi Grifoni di Ascoli Satriano e dalle Terme Romane di Venosa, l’Agriturismo Moschella ha aperto le sue porte a 20 giovani agricoltori e alle loro storie.

IMG_6403

Maurizio Scommegna ha espresso la volontà di fare esperienza all’estero per portare innovazione e nuova linfa all’azienda agricola di terza generazione che gestisce con suo padre e suo nonno. Alessandra Leone, invece, il sogno di viaggiare l’ha già realizzato riuscendo a internazionalizzare le vendita del vino prodotto dall’azienda vitivinicola del padre. E poi c’è Nico Campese che ha ingaggiato una battaglia contro lo sfruttamento del lavoro nei campi e lo sta facendo talmente bene che il suo progetto di tutela del lavoro agricolo è al vaglio delle Nazioni Unite.

20 persone che non si conoscevano ora si sono incontrate, le loro storie si sono intrecciate e la relazione è stata instaurata. VaZapp, con #Contadinner, vuol fare proprio questo, mettere insieme le persone, favorire gli scambi di idee e seminare buone pratiche di condivisione e collaborazione.

IMG_6673

Scopo di #Contadinner, dopo aver innescato la relazione, è anche quello di raccogliere le istanze che arrivano dai giovani agricoltori che partecipano alle serate organizzate da VaZapp, e redigere, al termine delle 20 cene, la “Carta del giovane contadino”, documento che sarà consegnato direttamente al Ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina.

Il nuovo ciclo delle #Contadinner partirà alla fine di aprile. Il calendario sarà comunicato nei prossimi giorni e sarà consultabile sul sito www.vazapp.it.

IMG_6724