Allagati e abbandonati, lavoratori di via Napoli in crisi totale. “Nessun aiuto da Protezione civile e pompieri”

Sono ancora evidenti le ferite lasciate dalla pioggia torrenziale di ieri. Soprattutto in via Napoli, zona di Foggia maggiormente colpita dal maltempo. È duro lo sfogo di Alessandro Lobuono, rappresentante legale della ditta “Visione Creativa” con sede proprio su quella strada (al km 3.200). “Situazione critica e nessun aiuto dai vigili del fuoco nonostante le continue telefonate. Anche polizia municipale e Protezione civile si sono recati a due passi da qui ma non hanno risposto alla nostra richiesta di aiuto. Pare ci siano altre priorità, almeno così ci hanno detto”. Difficoltà anche per la Tozzi Sud, azienda della zona Asi che collabora con la ditta di Lobuono. “Oggi abbiamo portato del materiale di plastica in via Napoli – ci dice un dipendente – ma chiaramente non lo possono lavorare. Attualmente sono in uno stato disastroso”.

Del tutto allagato il parcheggio che circonda il capannone. Dentro, invece, i lavoratori fanno ancora i conti con acqua e fango. Il materiale è tutto accatastato e in parte danneggiato. Oltre a tutto questo c’è l’impossibilità di lavorare e sbrigare commissioni per i clienti, con ripercussioni negative sugli introiti aziendali. “Ieri mattina – dichiara ancora Lobuono – abbiamo trovato quasi 50 centimetri di acqua all’esterno e circa 25 dentro il capannone. E nella stessa situazione ci sono altre aziende della zona. Per ora ci è impossibile quantificare i danni. L’acqua potrebbe aver colpito il sistema elettrico ma anche i computer. Poco fa abbiamo acquistato alcuni secchi al supermercato e con le nostre mani proveremo ad eliminare acqua e fango ma servirà almeno una settimana di tempo”. 

[wzslider autoplay=”true” info=”true” lightbox=”true”]