Manfredonia sommersa dai debiti? “Tutte falsità dei soliti gufi”. L’assessore Rinaldi replica alle accuse

Rinaldi con il sindaco Riccardi

“Non abbiamo contratto nessun mutuo, l’opposizione dice un cumulo di falsità. Non è un debito ma addirittura un credito. La legge dà la possibilità di ripianare il disavanzo di amministrazione con il ‘riaccertamento straordinario dei residui attivi e passivi’”. L’assessore al bilancio del comune di Manfredonia Pasquale Rinaldi, al suo secondo mandato, contesta le dichiarazioni di 5 stelle, Manfredonia nuova e Forza Italia, il gruppo di minoranza a Palazzo San Domenico che puntava il dito contro i 17milioni di disavanzo dell’ente anche contestandone la cifra. “Un debito che grava sui nostri figli… ma sono fesserie”, replica l’assessore.

In ogni caso vi siete dati un lungo termine per ripianare il debito

Il termine fissato è di 30 anni, 590mila euro all’anno, sono somme da mettere in bilancio, e dobbiamo risparmiare con alcuni tagli. Certo qualcosa cambierà rispetto a prima, la città è in buono stato anche se non più un gioiellino.
Per esempio prima spendevamo 400mila euro all’anno per la società che curava il verde pubblico, ora ne spendiamo 70mila. Fino ad oggi i servizi sportivi erano gratuiti, adesso si pagherà qualcosa. Abbiamo le alienazioni, 1milione e 300mila euro da ricavare su alcuni terreni di nostra proprietà ma li mettiamo in vendita solo se siamo disperati, non cediamo così semplicemente i gioielli di famiglia. Abbiamo una società che si occupa dei rifiuti in buone condizioni, non abbiamo fatto tutte quelle assunzioni come in altri comuni.

Non avete chiesto il cosiddetto “fondo di rotazione” come a Foggia, si tratta di debiti diversi

A quelli che gufano sul comune di Manfredonia in pre-dissesto dico che non ci sarà nessun dissesto almeno per i prossimi due anni. Capisco la difficoltà dei neoconsiglieri a capire una materia complessa come il bilancio, anch’io ho avuto qualche problema visti i tempi ravvicinati, ma ho fatto un po’ di nottate e ora è tutto chiaro.

29 settembre il bilancio consuntivo, 2 ottobre discussione sul disavanzo, 5 ottobre bilancio di previsione. Si tratta di un ritardo e di un “concentrato” di atti importanti che la minoranza contesta

Abbiamo votato per il sindaco il 31 maggio, la proclamazione è avvenuta il 30 luglio, il 25 agosto si è riunito il consiglio comunale, poi il prefetto ci ha dato tre settimane per ratificare il bilancio. Immagini in che condizioni ho ripreso dopo le ferie e con quanta celerità nei tempi. Comunque il consuntivo è passato in giunta ad aprile e la scadenza era prevista il 31 maggio in consiglio comunale, cioè quando ci sono state le elezioni. E’ stato per causa di forza maggiore questo ritardo.

L’opposizione avrebbe voluto più tempo per leggere le carte, del resto è la critica che viene mossa anche dal consiglio comunale di Foggia, maggioranza compresa

Io ho inviato i documenti nei primi giorni del mese di settembre, quello con il parere dei revisori dei conti e il bilancio consuntivo, quello preventivo il 27-28 settembre, qualche giorno in meno rispetto a quanto previsto per regolamento, ma capisco, ripeto, le difficoltà di chi deve fare un altro mestiere.

Troppe spese per associazioni, feste, manifestazioni varie. Magno vi ha esortato “Meno battiti e più cuore”

Una bugia. Intanto la spesa corrente del 2014 è inferiore a quella del 2013 tant’è vero che quest’anno a Manfredonia non c’è stata nessuna iniziativa sull’Estate sipontina, abbiamo la festa patronale ma se tocchiamo quella ci mangiano. Vorrei dire agli intellettuali che per ‘Battiti live’ il Comune ha speso per la logistica solo 10mila euro. Ma se porto in città altre 30mila persone e le attività commerciali danno fondo ai magazzini, sono stato un moltiplicatore di ricchezza o no?

Assessore è in corso una disputa sulla paternità della proposta circa il baratto amministrativo rivendicata dai 5 stelle.

L’ho detto il 29 settembre durante la discussione sul bilancio consuntivo, in accordo con il sindaco, che stavo lavorando al bilancio 2016 con la possibilità di un nuovo regolamento che preveda il baratto amministrativo. Se poi qualcuno si vuole prendere i meriti…