Vola l’export in Puglia, +90% nel primo semestre 2015. L’aerospazio muove 300 milioni

“L’aerospazio è un settore che suscita entusiasmo e ispira da sempre la fantasia di tutti, fin da bambini”. Così il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, al workshop “Interregional Cooperation in Space”, la nuova piattaforma regionale per esplorare le possibili aree di cooperazione, a livello regionale, nazionale e internazionale, condividere opinioni, scambiare buone pratiche, indagare le opportunità derivanti dall’applicazione delle tecnologie aerospaziali a beneficio di regioni, territori, imprese e cittadini.

“Sia pure temporaneamente – ha aggiunto – svolgo un lavoro particolare: devo prevedere il futuro e prendere decisioni. Per una persona che fa politica è essenziale disporre di strumenti per ottenere le informazioni nelle materie più varie. Possedere o meno i dati è determinante. Per citare il film l’Attimo Fuggente, “voi siete un modo per salire sul tavolo e guardare le cose in modo diverso”. Il vostro lavoro può aiutarci a sognare in modo pragmatico. Stasera prendiamo un impegno reciproco a fare cose buone nelle nostre possibilità. Noi ci siamo per fare del Sud un esempio di genio e regolatezza”.

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con il Distretto Tecnologico Aerospaziale Pugliese (DTA) e il cluster aerospaziale greco (si-Cluster), ha riunito a Bari i rappresentanti delle agenzie spaziali, industrie spaziali, Università, istituti di ricerca, Regione, il network Nereus, e s’inserisce nel programma degli eventi in calendario per la Settimana della Ricerca e della Cooperazione Puglia – Grecia. E’ nel segno di questa sinergia che il presidente Emiliano ha colto l’occasione per esprimere la sua soddisfazione nel giorno del giuramento del premier Tsipras: “Lavorare con il sistema della ricerca e dell’impresa della Grecia è motivo di felicità per me e per la Puglia. Mi auguro di dimostrare con i fatti e non solo a parole tutto il nostro desiderio di costruire un dialogo fattivo con questo paese”.

Per la Regione Puglia e l’Attica lo spazio è un pilastro della strategia regionale di specializzazione intelligente. “L’aerospazio è una costola della strategia di specializzazione intelligente regionale – ha aggiunto l’assessore allo Sviluppo economico deella Regione Puglia, Loredana Capone. E’ un’occasione per rilanciare il territorio, investire in ricerca, innovazione, internazionalizzazione. La Regione Puglia ha osato e, oggi, i dati del primo semestre 2015 sulle esportazioni aerospaziali pugliesi ci dicono che siamo stati lungimiranti: + 90,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (l’Italia ha registrato un incremento del 6%). In termini assoluti il valore delle esportazioni ammonta a 293 milioni di euro mentre l’incidenza sulle esportazioni nazionali è pari al 10,5%. Si tratta di un risultato straordinario che non esce dal cilindro di un bravo amministratore, un bravo politico o un bravo amministratore ma è piuttosto il frutto di una strategia coordinata e condivisa che ha richiesto e richiede un indirizzo politico forte e chiaro, trasparenza sulle risorse in campo, tempi certi e grandi capacità e competenze. La Regione Puglia ci ha creduto e con i suoi incentivi è riuscita a movimentare investimenti per oltre 248 milioni di euro. Per vincere la sfida adesso, però, è necessario che le Regioni collaborino sempre più e che le imprese costruiscano tra loro reti efficaci”.