“Suoni e rivoluzione”, a Foggia cibo e grande cinema. Esordio con il maestro russo Ejenstejn

Applausi ed emozioni a scena aperta per la anteprima assoluta, riservata alla stampa, della sonorizzazione originale del corto di ‘Dnevnik Glumova’, rimusicato per l’occasione dai musicisti pugliesi Stefano Capasso e Raffaele Delle Fave, con pianoforte e percussioni.
Si tratta soltanto di un assaggio del progetto Suoni e Rivoluzione – Ejzenstejn – Il primo piano, organizzato dall’associazione Mo’l’estate Spirit e finanziato da Apulia Film Commission, su risorse FSC 2007-2013 “Cineporti di Puglia” presentato giovedì 23 luglio presso i Cineporti di Puglia/Foggia.
L’evento, che spazia dal cinema alla musica, prevede la sonorizzazione dal vivo di colonne musicali originali eseguita dal vivo su alcune pellicole di Sergeij Ejzenstejn da parte di diversi artisti: il musicista piemontese, produttore e compositore, già vincitore del Premio Ciampi (1999 e 2005) Giorgio Li Calzi, i pugliesi Stefano Capasso e Raffaele Delle Fave e il compositore e jazzista lombardo Gaetano Liguori, Ambrogino d’Oro e Premio Unesco, accompagnato dal suo Idea Trio.
L’evento vero e proprio vede in programma il prossimo mercoledì 2 settembre una lezione introduttiva del ricercatore universitario, critico cinematografico e saggista Anton Giulio Mancino, professore di Semiologia del Cinema e degli Audiovisivi all’Università di Macerata e Bari, sul cinema sovietico e sull’ideatore del montaggio delle attrazioni.
Venerdì 4 settembre, invece, è la volta di una prima nazionale del capolavoro della cinematografia, diretto da Ejzenštejn nel 1938, “Aleksandr Nevskij”, con sonorizzazione dal vivo originale a cura di Giorgio Li Calzi, che saranno introdotti dagli esperti di cinema Geppe Inserra e Mauro PalmaAltra prima nazionale lunedì 7 settembre: “Que Viva Mexico!”, con sonorizzazione dal vivo originale di Gaetano Liguori&Idea Trio, con la presentazione dello studioso e direttore della storica Biblioteca Provinciale di Foggia La Magna Capitana Franco Mercurio.
“Gli spettacoli – spiega il direttore artisticodi Mo’l’estate Spirit Stefano Starace – consentiranno agli spettatori di essere catapultati in una bidimensionalità sensoriale, visiva e uditiva, che metterà in evidenza, a distanza di quasi un secolo, la grandezza e la genialità di uno dei grandi maestri assoluti del cinema mondiale”.
Tutti gli eventi, ad ingresso gratuito, saranno accompagnati da degustazioni di prodotti tipici del territorio. 

[wzslider autoplay=”true” info=”true” lightbox=”true”]