Il “Giordano in Jazz” apre col botto, domani Kenny Garrett a Foggia. “Uno dei migliori al mondo”

Apertura ‘stellare’ per ‘Giordano in Jazz’, il format culturale del Comune di Foggia, e dedicato al mondo della musica jazz in cui confluiranno live ed iniziative culturali collegate anche alle peculiarità del territorio: domani, mercoledì 8 luglio alle 22.00 sarà Kenny Garrett, uno dei principali altosassofonisti della sua generazione e senza ombra di dubbio il più imitato al mondo, l’attesissimo primo ospite.
Dal suo primo ingaggio professionale con la Duke Ellington Orchestra (condotta da Mercer Ellington), passando per le collaborazioni con musicisti del calibro di Freddie Hubbard, Woody Shaw, Art Blakey & The Jazz Messengers e Miles Davis, Garrett nel corso della sua trentennale carriera ha sempre apportato valore aggiunto grazie al suono vigoroso, melodico e inconfondibile del suo sax alto. I suoi ultimi album sono veri gioielli: dopo l’impressionante “Seeds of Underground” del 2102, il suo ultimo lavoro “Pushing the World Away” è il prodotto di una totale immersione nella musica e nella sua composizione. La maggior parte dei brani è dedicata ad alcuni dei musicisti più rilevanti per la sua ispirazione: oltre a Mulgrew Miller, alla memoria del quale l’album è dedicato, Chick Corea, Choucho Valdés, Sonny Rollins, Donald Brown.
Garrett si esibirà in quintet, accompagnato da Vernell Brown al piano, Corcoran Holt al contrabbasso, Marcus Baylor alla batteria e Rudy Bird alle percussioni. Per prevendite: teatrogiordano.it