Libera: “Metta non ha aderito alla nostra campagna, speriamo voglia combattere lo stesso la corruzione”

Il presidio cittadino di Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie di Cerignola,  in seguito all’esito delle Amministrative 2015, che hanno eletto il nuovo sindaco di Cerignola Franco Metta, augura buon lavoro alla nuova amministrazione “con l’auspicio – scrivono in una nota – di poter condividere un percorso di promozione e condivisione dei temi afferenti la legalità e la lotta alle mafie”.

“E’ necessario – dichiara don Pasquale Cotugno, referente del presidio – che le istituzioni si schierino sempre più al fianco delle realtà che sul territorio promuovono circuiti virtuosi di antimafia sociale e contrasto alla criminalità”.

“L’obiettivo della nostra battaglia apartitica e trasversale – aggiungono da Libera -, è combattere uno dei più gravi problemi che avvelena la nostra società, la lotta al malaffare, alla corruzione e alla criminalità. I comuni sono l’argine all’illegalità più vicino al cittadino e dobbiamo essere sicuri di contare su amministratori che, indipendentemente dal colore politico, siano in prima linea contro la corruzione e la criminalità organizzata. L’auspicio del presidio locale, in conclusione, è che il sindaco Metta, pur non avendo aderito alla campagna di Libera “Riparte il futuro”, voglia accogliere le istanze di trasparenza e anticorruzione da essa promosse”.