Molesta ragazzine di Foggia e Lucera e si masturba in ascensore. Arrestato campione di sollevamento pesi

Campione di sollevamento pesi e molestatore. La polizia ha arrestato C.O. (fornite solo le iniziali per tutelare le vittime minorenni), un uomo di 33 anni di Campobasso, sportivo e imprenditore. In Molise ha una compagna con la quale vive mentre a Foggia, oltre a frequentare una palestra della città, inseguiva e molestava le ragazze negli ascensori, masturbandosi e gettando liquido seminale sul volto delle vittime. L’uomo si intrufolava soprattutto nei portoni con annesso cortile. Si avvicinava alle vittime con frasi del tipo “che bella che sei”, poi nell’ascensore le molestava. L’uomo arrivava di corsa con una Seat Leon, parcheggiava sul marciapiede e correva dentro lo stabile all’inseguimento delle ragazzine, spesso quando queste rientravano da scuola. 9 le aggressioni accertate, 8 a Foggia e una a Lucera. Quasi tutte in zone molto vicine alla palestra che l’uomo frequentava fino a qualche tempo fa. I fatti sono avvenuti dall’aprile 2010 al novembre 2014 ma non sono da escludere altri episodi non denunciati. 

Di certo l’arrestato conosceva bene la zona. Forse senza accorgersene ha molestato anche due sorelle, tornando nello stesso portone a un anno e mezzo di distanza dalla prima volta. Nel novembre 2014, finalmente, un genitore ha denunciato le molestie subite dalla figlia presentandosi nella questura di Foggia. Descrizione: corporatura robusta, sulla trentina, capelli rasati e occhi chiari, carnagione chiara, pantaloncini corti neri. Iniziò dunque l’attività di indagine attraverso i sistemi di videosorveglianza di negozi e laboratori. Dai filmati è spuntato lui, C.O, a bordo di una Seat Leon scura. A Lucera, invece, il molestatore è stato beccato dalle telecamere a bordo di una Lancia Lybra di proprietà di un suo amico, subito individuato. In seguito, attraverso il profilo Facebook di questa persona si è risaliti al colpevole, presente in alcune foto in compagnia del conoscente. Gli investigatori hanno subito riconosciuto in quelle immagini, l’uomo visto nei filmati delle videosorveglianze. Lo stesso amico ha poi ammesso di aver prestato l’auto al molestatore. Inoltre, il 7 dicembre 2014, sono state scattate numerose foto durante l’evento sportivo dal titolo “Coppa dei campioni di distensione su panca”, che lo ritraggono in gara. L’operazione “Lift” (in italiano ascensore) è stata eseguita da questura di Foggia e da una Sezione di Campobasso.