Soste gratis, restituiti all’Ataf i pass riservati ai consiglieri comunali

Dopo la replica di Luigi Miranda su l’Immediato, il presidente del Consiglio comunale ha diramato un comunicato ufficiale per mettere fine alla polemica sulla sosta gratis agli amministratori.

Dopo la replica di Luigi Miranda su l’Immediato, il presidente del Consiglio comunale ha diramato un comunicato ufficiale per mettere fine alla polemica sulla sosta gratis agli amministratori. “Questa mattina – riporta la nota – si è provveduto a restituire ad Ataf Spa i pass per il parcheggio riservati ai consiglieri comunali, rilasciati in maniera difforme da quella richiesta. La Presidenza del Consiglio, infatti, aveva chiesto ad Ataf Spa di valutare l’opportunità di concedere titoli di parcheggio gratuito nelle vie immediatamente adiacenti a Palazzo di Città, e cioè via Mele, piazza Martiri Triestini nonché nel parcheggio “V. Russo”. Dall’azienda Ataf, invece, erano arrivati pass validi su tutto il territorio comunale. Appena avuta coscienza dell’errore, la presidenza del Consiglio con Posta elettronica certificata inviata alle 17.05 di mercoledì 19 novembre, dunque ben prima e indipendentemente dalla diffusione della notizia a mezzo stampa, aveva chiesto ai consiglieri comunali la restituzione del pass errati”.

“I 32 pass – si legge ancora -, distribuiti ai consiglieri il 19 novembre e restituiti dagli stessi il giorno successivo, e cioè il 20 novembre, sono quindi rientrati già oggi, 21 novembre, nella disponibilità dell’Azienda Ataf. Dunque i pass errati ed erroneamente inviati da Ataf sono rimasti nella disponibilità dei consiglieri solo per poche ore, grazie alla disposizione del presidente, che ben prima dell’intervento a mezzo stampa, con la succitata comunicazione via PEC invitava i consiglieri alla restituzione dei tagliandi. Miranda ha quindi deciso di revocare anche la precedente richiesta di convenzione nelle sole vie adiacenti alla Casa Comunale”.