Senza stipendio da agosto, lavoratori Metropol tornano a scioperare

I lavoratori di Metropol tornano a scioperare. Tra le motivazioni della nuova protesta, c’è la mancata risposta alla nota del sindacato Usb, inviata lo scorso 17 ottobre, nella quale veniva indetto lo stato di agitazione del personale della ditta in indirizzo con richiesta di attivazione tavolo di raffreddamento così come previsto dalla normativa vigente.

I lavoratori di Metropol tornano a scioperare. Tra le motivazioni della nuova protesta, c’è la mancata risposta alla nota del sindacato Usb, inviata lo scorso 17 ottobre, nella quale veniva indetto lo stato di agitazione del personale della ditta in indirizzo con richiesta di attivazione tavolo di raffreddamento così come previsto dalla normativa vigente. “Non avendo avuto comunicazione alcuna e superato il periodo previsto dalla normativa per la conclusione del tavolo di raffreddamento – spiega il coordinatore Santo Mangia -, ritenute espletate tali incombenze, la Usb Lavoro Privato indice un primo sciopero di 24 (ventiquattro) ore di tutti i dipendenti della ditta. A tale decisione si è giunti per il continuo e sistematico ritardo nel pagamento degli stipendi dei Lavoratori Metropol (ad oggi, i mesi di agosto e settembre) disattendendo, tra l’altro, accordi sottoscritti in tal senso con tutte le organizzazioni sindacali presenti in azienda. Quanto sopra sta creando gravi disagi ai lavoratori e alle loro famiglie, non sottacendo che, alla stessa azienda, le fatture vengono pagate regolarmente (ed entro i termini contrattuali previsti) dagli Enti pubblici a cui la presente viene inviata”. Durante la giornata di sciopero verranno garantiti i servizi minimi previsti dalla normativa. “Non conoscendo accordi aziendali integrativi sui servizi minimi – continuano dall’Usb – chiediamo di essere messa a conoscenza degli stessi ove essi esistessero. Siamo sempre disponibili al dialogo tranne quando lo stesso (il dialogo e gli accordi) è utile solo ad aggirare i diritti e la dignità dei lavoratori. Durante la giornata di sciopero, si terrà un sit-in dei Lavoratori, dalle ore 10 alle ore 13, presso la Prefettura di Foggia”.