“Piazza Mercato simbolo della rinascita di Foggia”. Mongelli chiede continuità a Landella

Piazza Mercato deve essere il “progetto pilota” della rinascita della città. Ne è convinto l’ex sindaco di Foggia, Gianni Mongelli. Ma serve una “linea di continuità” con l’attuale sindaco Franco Landella, che potrà sfruttare i 28 milioni di euro del Salva Enti…

“I lavori di riqualificazione di Piazza Mercato segnano un significativo momento di avanzamento frutto dell’impegno meritorio e della sinergia consolidata e proficua con la Fondazione Banca del Monte che l’amministrazione comunale ha messo in campo nella precedente consiliatura. Ora bisogna dare corso al protocollo d’intesa con Confcommercio per la messa a disposizione di fondi già disponibili per l’avvio e la riqualificazione di iniziative economiche a Piazza Mercato”. L’ex sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, vuole sottolineare così la bontà della programmazione messa a punto con l’ex assessore al Bilancio Rocco Lisi e che favorirà il lavoro del sindaco Franco Landella (vedi l’operazione Salva Enti che ha sbloccato 28 milioni di euro per la città, risorse maggiorate dalla possibilità di ulteriore indebitamento grazie al a questo “tesoretto”).

“Inoltre – spiega l’ingegnere foggiano – il Governo Renzi assegna a Foggia un finanziamento di 1 milione di euro per i lavori di messa in sicurezza della Scuola De Santis, frutto di una richiesta da me formulata nell’ambito del Piano nazionale per l’edilizia scolastica. Davvero un momento decisivo per il recupero di una scuola storica della nostra città”.

Poi conclude in una nota indirizzata alla città: “Voglio dire di cuore grazie a quanti si sono impegnati per raggiungere questi risultati e che devono vedere l’attuale amministrazione impegnata a sfruttare queste opportunità evitando stucchevoli polemiche come quelle che hanno segnato l’ottenimento del finanziamento per la Chiesa delle Croci, frutto anch’esso del nostro lavoro duro e proficuo”.