Raffaele Fitto a Foggia: “Con Landella un nuovo inizio”. Per le regionali ipotesi primarie

“Non vorrei che il dato di Bari offuscasse le vittorie del centrodestra nel resto della Puglia: noi abbiamo vinto anche in comuni con più e meno 15mila abitanti e io ha dato il mio contributo, anche se non ho intenzione di autocelebrarmi”. Raffaele Fitto torna a Foggia per sancire “un nuovo inizio” con il forzista Franco Landella…

“Non vorrei che il dato di Bari offuscasse le vittorie del centrodestra nel resto della Puglia: noi abbiamo vinto anche in comuni con più e meno 15mila abitanti e io ha dato il mio contributo, anche se non ho intenzione di autocelebrarmi”. Raffaele Fitto torna a Foggia per sancire “un nuovo inizio” con il forzista Franco Landella e la sua coalizione. Infuriano ancora le polemiche sulla sua elezione e sul ricorso al Tar che Augusto Marasco ha preparato. L’ex governatore non è entrato in polemica con ciò che in democrazia può tranquillamente avvenire, cioè il ricorso del Pd e di parte della sua coalizione (Leo Di Gioia, alleato al ballottaggio, si è dissociato dal tale iniziativa).  Ha però precisato, di fronte alle domande di qualche cronista: “Gli atti sono ufficializzati, buon lavoro, Franco!”.

“Invece di ascoltare la città si sta perdendo tempo a trovare lati oscuri, Foggia ha bisogno di serenità”. Questa la replica di Landella sulla questione Tar. Fitto avrebbe dovuto tenere un comizio nei giorni del ballottaggio, ma dopo il crollo di via De Amicis la politica ha preferito mantenere toni bassi in piazza. Dal Comune l’eurodeputato ha raggiunto l’auditorium di Santa Chiara per una conferenza stampa lampo in un giorno di pioggia. Stretto tra i dirigenti di Forza Italia e Ncd, l’ex governatore pugliese ha lanciato un appello all’unità secondo l’adagio “dove siamo divisi si perde”, dunque bisogna continuare a lavorare in questa direzione “cercando gli strumenti oggettivi per superare le contrapposizioni nel centrodestra”. Sarebbe valutabile anche l’ipotesi di primarie, di cui è tornato a parlare ultimamente, in vista delle regionali, una “scelta dal basso”  per chi dovrà correre per diventare il governatore della Puglia.

fitto (3)Esulta, con una leggera punta ironica, il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Mimmo Farina sulla sua pagina fb: “Fino a qualche tempo fa non era d’accordo, oggi Raffaele Fitto condivide la necessità di celebrare le primarie per la scelta dei candidati del centro destra.
Le primarie sono state, sono e saranno il cavallo di battaglia di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, per cui, accogliendo favorevolmente il nuovo corso di Fitto, non possiamo far altro che dire: meglio tardi che mai!”

A margine della conferenza stampa è emersa anche un’altra interpretazione sulle mosse in vista delle primarie: “chi ha intenzione di candidarsi si faccia avanti, senza preclusione di partiti”. Nelle prime file dell’auditorium, Luigi Miranda, molto probabilmente il prossimo presidente del consiglio, Ciccio D’Emilio, tra i papabili a vicesindaco, molti consiglieri eletti- e rieletti- nei banchi della maggioranza, l’onorevole Antonio Leone (Ncd), Giandiego Gatta, consigliere regionale di Fi, l’ex sindaco di Foggia Paolo Agostinacchio.

fitto (2)