Campi Diomedei, Landella a Roma dal Ministero. “Difenderò il Parco, simbolo della città”

Ieri gli eletti comunali, con i loro capigruppo, si sono prima interfacciati in un confronto mattutino e poi hanno presenziato all’iniziativa organizzata dal consigliere comunale Vincenzo Rizzi



Il sindaco di Foggia Franco Landella è a Roma al Ministero per i Beni e le Attività culturali, come da annuncio Instagram, per un incontro con la direzione generale della Soprintendenza. “Sono qui per difendere non solo un meraviglioso parco di benessere urbano, Campi Diomedei, ma il simbolo della città che vuole essere migliore, quella che i foggiani veri amano”, ha ratificato.

Ieri gli eletti comunali, con i loro capigruppo, si sono prima interfacciati in un confronto mattutino e poi hanno presenziato all’iniziativa organizzata dal consigliere comunale Vincenzo Rizzi, da sempre favorevole ad un trasferimento dell’Istituto di Incremento Ippico in un’altra area della città, in una borgata. Nell’aula del consiglio molti esponenti dell’ambientalismo classico logato, come Tonino Soldo di Legambiente o Fabrizio Cangelli dei Verdi, e pezzi di centrosinistra, ricompattato sulla singola battaglia, dal capogruppo Pd Augusto Marasco al presidente del TPP Peppino D’Urso insieme agli animatori di Parcocittà Rita Amatore e Mauro Pitullo, passando per Pino Lonigro e Mimmo Di Gioia e Salvatore Onorati.

“Non è vero che tutti vogliono il parco – ha detto il giuslavorista Marco Barbieri -. È vero che il dialogo è sempre meglio, ma bisogna vedere qual è il frutto del dialogo. Se dal dialogo viene fuori un peggioramento del progetto allora meglio non avviarlo. Il tenore del singolare provvedimento mi fa temere questo. Dobbiamo adottare la soluzione migliore per Foggia, siccome è tutta politica preelettorale non vorrei che ci fosse una trattativa deteriore. Tutto nasce da un equivoco di fondo di cose che non si sono volute seguire, di atti che non sono stati portati avanti. Dal 2007 in poi alcune cose che non sono state fatte”.

Il Presidente del Consiglio Luigi Miranda ha invece informato tutti dei prossimi passi comunali. “All’esito di due ore di intenso, pacato e qualificato dibattito è emersa alla quasi unanimità la necessità di una convocazione della massima Assise Consiliare in seduta monotematica sull’annosa vicenda, alla quale sarà invitato il Sopridentente e tutte le autorità istituzionali anche regionali. Inoltre è stata convocata una ulteriore Conferenza dei Capigruppo per la giornata di Venerdì p.v. alle ore 11:00 sulla medesima questione, nel corso della quale sarà anche presente il Sindaco che relazionerà sul colloquio che lo stesso avrà nella giornata di domani con il direttore generale alla Soprintendenza. La questione deve essere affrontata con grande ponderazione, senza polemiche preconcette e nel rispetto delle competenze di tutti evidenziando, però, come da troppo tempo Foggia ed i foggiani attendano che lo spazio in questione venga restituito alla città ed alla fruizione dei cittadini”.

C’è attesa per l’incontro di questo pomeriggio in Apulia Felix, dove interverranno tutti i progettisti del contestato progetto Contesti dei Campi Diomedei, già falcidiato dalle prescrizioni della Soprintendenza assai prima dell’ultimo intervento.

Ultima modifica: 8 novembre 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione