Nicola Zingaretti apre la Festa de l’Unità a Foggia. Si discute di buon governo e del futuro della città

Ogni sera, dopo i dibattiti, è in programma un concerto e sabato pomeriggio sarà allestito un vero e proprio parco giochi per bambini



Venerdì 14 settembre, alle 18.30, ad aprire la Festa sarà l’intervento dal palco della segretaria provinciale del PD Lia Azzarone, a cui seguirà l’intervista pubblica a Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio e candidato alla segreteria nazionale del Partito Democratico, svolta da Giuseppe De Tomaso, direttore de La Gazzetta del Mezzogiorno.

Sabato 15 settembre, alle 18.30, si discute di buon governo della Regione Puglia e delle Città con Raffaele Piemontese, assessore regionale al Bilancio, Paolo Campo, presidente del Gruppo PD al Consiglio regionale, e i sindaci della Capitanata.

Domenica 16 settembre, alle 18.30, il focus politico sarà dedicato a Foggia ed al suo futuro nell’incontro con i consiglieri comunali – Augusto Marasco, Alfonso De Pellegrino e Pasquale Russo – ed il segretario cittadino, Davide Emanuele, del Partito Democratico.

Ogni sera, dopo i dibattiti, è in programma un concerto e sabato pomeriggio sarà allestito un vero e proprio parco giochi per bambini. Come in ogni Festa de l’Unità che si rispetti sarà allestito il punto ristoro gestito dai volontari del PD. Previsto, infine, uno spazio dedicato al tesseramento al Partito Democratico e ai Giovani Democratici.

“Abbiamo lavorato in tanti all’organizzazione della Festa e ringrazio tutti per il contributo offerto in termini di idee e per quanto faranno durante il fine settimana – afferma il segretario cittadino di Foggia Davide Emanuele – Credo sia importante sottolineare che l’intero evento è autofinanziato e anche per questo vi invito a partecipare, a sottoscrivere la tessera e ad acquistare gli ottimi prodotti del punto ristoro.

In tanti crediamo sia necessario ritrovarci in piazza e affermare l’appartenenza alla comunità del Partito Democratico, con orgoglio e leggerezza. Mi auguro che altrettanti siano i cittadini che abbiano voglia di partecipare ad una festa di popolo e politica”.

Ultima modifica: 12 settembre 2018

In questo articolo


Partecipa alla conversazione